Un esclusivo Ristorante con vista sul lago

Prenota ora

Il ristorante è ospitato in un edificio di fine Ottocento, antico punto di ristoro per le diligenze che transitavano tra San Gallo e Varese (da cui il nome Terminus). Negli anni Ottanta si è trasformato in un fabbricato con ristorante e alloggi per il personale e gli avventori.

Edificio storico finemente arredato

Gli architetti Gaffurini Pagani Tresoldi hanno sviluppato un progetto che rispetta gli elementi esistenti senza alterare il delicato rapporto con il contesto, per ricreare un’armonia tra i diversi corpi di quello che può essere definito un "piccolo borgo". Fil rouge della progettazione, trattandosi di un ristorante di pesce, è l'utilizzo della ceramica.

Un ristorante multifunzionale

Dai parcheggi si accede al pian terreno, utilizzato per pranzi e cene di lavoro. Appena varcato l’ingresso si rimane impressionati da una vetrina inserita in un mobile moderno, dove il pescato invita al convivio. Girato appena lo sguardo, si possono vedere i cuochi al lavoro nella cucina a vista.

Dietro all'esposizione di pesce si trovano la prima sala da pranzo, contigua al bar con soffitto di mattoni a volte, e la cantina a ridosso montagna, per le degustazioni. Lo stile moderno che si riallaccia alla tradizione delle pescherie, gioca sul cromatismo di migliaia di piastrelle che ricoprono le pareti.

Al primo piano, una sala con caminetto, tavoli rotondi finemente apparecchiati, un grande tavolo ovale con divanetto per 10 persone, ampie vetrate che aprono lo sguardo sul lago e un'altra saletta con tavoli rotondi e divani in stoffa.

Poi, una sala fumatori e, lungo il loggiato, due sale riunioni attrezzate. Sulla terrazza affacciata verso Brusino, una serra offre un impareggiabile contatto con la duplice natura del posto, lacustre e boschiva.

Al secondo e terzo piano sono state realizzate camere duplex e appartamenti.